art. 27 della Cotituzione

Gorgona e Pianosa ex 41-bis

Due mondi diversi, una colonia penale agricola ancora attiva e una dismessa, due realtà diverse, due periodi storici diversi.

E’ evidente che i paragoni e i confronti non reggono, tuttavia il rispetto delle persone e l’applicazione dell’art. 27  della Costituzione dovrebbe essere garantito ovunque.

Certo che il periodo degli anni di piombo, del terrorismo e della cosiddetta “lotta armata” è stato tristissimo e buio per lo Stato Italiano,  come lo è stato per gli attentati della mafia al giudice Falcone e al giudice Borsellino tuttavia alcuni dubbi rimangono sulle modalità di espiazione delle pene nel carcere di massima sicurezza del 41-bis a Pianosa.

Alcune foto inserite per vedere come in Gorgona viene applicato il “trattamento” e l’ambiente in cui vivevano nella sezione Agrippa di Pianosa i brigatisti rossi prima e i mafiosi poi.

La colonia penale agricola di Gorgona è tutt’ora in funzione, quella di Pianosa definitivamente chiusa nel 1998.

Pianosa 41 bis
Trattore all'agricola
Gorgona al torre dell'Orologio
Progetto Frescobaldi
Teatro
Progetto Frescobaldi
Ne vale la pena
Agrippa ingresso agenti
Pianosa 41-bis la sezione
Pianosa il bagno al 41-bis
Pianosa, l'ora d'aria al 41 bis
Pianosa 41 bis
Pianosa 41-bis
41 bis ingresso
L'inferno di Pianosa

Le colonie agricole nel Granducato di Toscana

1859 
nasce la prima colonia penale agricola all’ isola di Pianosa inizialmente prevista per i minori e poi estesa,
come premio per buona condotta, anche agli adulti.
Chiusa definitivamente nel 1998

1869
Gorgona
, istituzione della colonia pena agricola come distaccamento di Pianosa

1871
Gorgona diventa autonoma
Tutt’ora ancora attiva

1873 
nasce la colonia penale agricola all’ isola di Capraia
Chiusa definitivamente nel 1988

Guide in Gorgona dal
2009

a cura di Alberto Calamai
agg. 23 luglio 2024
Guida ambientale escursionista L.R.T. 86/2016
p.iva 06828000486

Isola di Gorgona